Desiderio Avignonesi

36.00

Desiderio era un toro che viveva nella fattoria Le Capezzine ad Avignonesi più di cento anni fa. Il più grande toro dell’epoca in Toscana, questo maestoso animale ha contribuito a definire la razza bovina chianina, specifica della Bistecca Fiorentina. Fu una scelta naturale dedicare questo Merlot all’amato toro come testimonianza dell’origine dei vini. Questo è il Merlot della Toscana al suo meglio.

2017

Perfetto per le carni rosse

Merlot 100%

13,5% Alcool

Può rimanere in cantina: 15-20 anni

Profumi: Impatto olfattivo esplosivo. L’ampio bouquet aromatico spazia dalla confettura di ciliegie e prugne alle note di tè nero, rabarbaro e grafite, con piccole note finali di tabacco fermentato.

Il palato è investito dall’imponente e tipica struttura avvolgente e calda del Merlot toscano. Gustosamente in simbiosi con le note olfattive, il tannino denso e lineare si accompagna a sfumature di cocco e pepe nero nel retrogusto.

Temperatura di servizio: 18°

Tenere in orizzontale, al buio e senza sbalzi di temperatura

Informazioni sul produttore, Avignonesi :

Situata all’interno dell’area inserita nella DOCG del Vino Nobile di Montepulciano, l’azienda vinicola prende il nome dalla storica famiglia Avignonesi, fondatori della tenuta e di quella che oggi è una delle realtà più apprezzate del ricco panorama dei vini toscani.

Dalle tecniche di produzione ai vitigni,Avignonesi è una delle aziende più rappresentative della Toscana e dell’Italia in generale anche a livello internazionale.

Le proprietà della storica azienda, nata nel 1974, si estendono sia nella zona di Montepulciano, sia in quella di Cortona (nella Val di Chiana in provincia di Arezzo): nelle 5 differenti location senesi è possibile assicurare un diversificato spettro di suoli che consente di produrre un Vino Nobile di Montepulciano che esprime in maniera autentica la complessità del terroir, mentre la val di chiana è invece adatta alla coltivazione di altri vitigni come Merlot, Chardonnay e Cabernet Sauvignon.

Nel 2009 Virginie Saverys rileva la proprietà di Avignonesi facendola crescere di dimensioni e allo stesso tempo, facendola diventare leader nella viticoltura biodinamica in Italia.

 Grazie al rispetto di Virginie per l’ecosistema, il suo staff e il consumatore finale, la cantina ha iniziato a produrre vini biologici che sono legati alle loro origini, ma singolari e unici. E nel migliore approccio biodinamico, i vini di Avignonesi ricevono un intervento minimo in cantina.

Anche la sostenibilità gioca un ruolo importante nella vita di tutti i giorni ad Avignonesi.

Ad oggi la tenuta è cresciuta fino a 175 ettari di vigneti, compreso l’acquisto di un impianto di vinificazione all’avanguardia nella denominazione di Montepulciano.

È la perseveranza di Virginie di prendersi cura della terra e la sua irresistibile disponibilità a produrre un vino che è alquanto unico e fedele alle sue origini che ha permesso di riportare la vita nei vigneti e creare un ambiente di lavoro più salubre per tutto il personale.

I vini Avignonesi esaltano la ricchezza e l’eleganza del patrimonio di Montepulciano.

I vini di uve sangiovese sono stati prodotti per secoli qui e il fascino che circonda questa denominazione è accentuato dall’approccio del “ritorno ai principi fondamentali, senza un intervento non naturale” che la viticoltura biodinamica comporta.

Questa metodologia e la passione condivisa da tutto lo staff per la produzione di prodotti di alta qualità, grazie alla profonda convinzione dei valori condivisi dal management team, permettono ad Avignonesi di rispettare il carattere innato di ogni vino, seguendo il suo naturale percorso dal suolo alla cantina e, infine, al bicchiere!

Peso1.30 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Desiderio Avignonesi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *